L’Aromaterapia fa parte delle terapie naturali ed utilizza, a scopo curativo, le sostanze volatili e odorose prodotte da alcuni vegetali e definite oli essenziali. 

Come si ottengono gli oli essenziali

Questi oli essenziali sono molecole solubili in olio (non in acqua) che sono presenti nella parte più pregiata della pianta: nei petali dei fiori, nella buccia dei frutti, nella resina e corteccia degli alberi, nelle radici delle erbe e piante aromatiche. 

Queste sostanze vengono estratte in tre principali metodi: 

  • la distillazione a vapore è la più utilizzata e consente di ottenere oli essenziali adatti a un uso terapeutico anche interno.
  • la spremitura è quella tipica impiegata nell’ottenimento delle essenze agrumarie (limone, arancio ecc.). 
  • l’estrazione con solventi è utilizzata per l’estrazione delle essenze delle piante che non sopportano la distillazione e per quelle di minore qualità. 

I vegetali dai quali si estraggono le essenze, catturano la luce del sole e di conseguenza le vibrazioni di tutti i colori dell’iride. Per questo ogni olio essenziale può essere caratterizzato da uno o più colori, e  l’aromaterapia è ancora più efficace se associata alla Cromoterapia. 

Ogni olio essenziale ha diverse proprietà ed effetti benefici dal punto di vista fisico, spirituale ed energetico. Gli oli essenziali possono essere inalati tramite diffusori o applicati sul corpo tramite massaggio se aggiunti a un olio vettore.  

Diversi studi e casi dimostrano che l’aromaterapia è un trattamento efficace sia per i disturbi fisici sia per i disturbi psichici. 

Le essenze hanno infatti un comprovato potere antisettico e una potenza antibiotica priva degli effetti collaterali degli antibiotici di sintesi.  

Avvertenze generali e controindicazioni

Non bisogna mai formulare auto-diagnosi o utilizzare i rimedi, anche se naturali, senza il consiglio e controllo di un terapeuta esperto.  Rivolgersi sempre a un professionista prima di iniziare una qualsiasi cura. Qualsiasi sostanza, anche l’acqua o un semplice alimento, può dar luogo a fenomeni allergici. Prima di utilizzare un olio essenziale è necessario fare un test di tolleranza per escludere eventuali allergie. 

In gravidanza è indispensabile che qualsiasi farmaco sostanza vengono assunti con il consenso del proprio medico curante. Sono sconsigliati in particolare gli oli essenziali di basilico, canfora, cipresso, finocchio, issopo, maggiorana, origano e origano di Spagna, rosmarino, salvia, timo e camomilla.
Anche per i bambini è necessaria molta cautela. Non dovrebbero assumere per via orale senza il consenso del medico le essenze di basilico, canfora, eucalipto, finocchio. 

Non utilizzare oli fotosensibilizzanti, prima di un’esposizione solare  (es: bergamotto, finocchio, limone, basilico. arancio. menta. origano). 

Durante i trattamenti omeopatici non assumere gli oli di canfora, menta, camomilla e tutti quelli che presentano un odore particolarmente intenso.

 PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Se volete approfondire l’argomento iscrivetevi al mio canale Youtube Tutor del Benessere. Potete anche contattarmi a tutordelbenessere@gmail.com per una consulenza e un programma personalizzato per migliorare i disturbi psico-fisici e gli inestetismi estetici con i rimedi naturali.

Aromaterapia
Tagged on:                         

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *